martedì 19 gennaio 2010

..:: Priorità dello Stato ::..

"Sarò breve", come disse Pipino il giorno della sua incoronazione.
Poi parlò per dodici ore di filato ma questa è un'altra storia.
Ad ogni modo, sono seriamente preoccupato per il nostro Paese.
Già, temo che se continuiamo a perder tempo con inezie e cose di poco conto non si riusciranno a concludere i lavori per le "Grandi priorità" italiane.
Riabilitare la figura di Craxi ad esempio.
La sento come una profonda esigenza. Già. Non ci dormivo la notte. Ma da anni, prima ancora di sapere che aveva preso le tangenti e che per questo - povero - era fuggito in Tunisia.
Con i soldi nostri e per sfuggire a quei calunniosi dei comunisti che volevano condannarlo.
Ah, povero...se solo fosse rimasto...se solo avesse saputo che c'era il legittimo impedimento! (conati di vomito...bleargh...asiug-asiug...eccomi che torno)
Comunque sono contento: malgrado i comunisti ci abbiano provato a sviare l'opinione pubblica verso altre notizie (tipo il terremoto ad Haiti), un'altra priorità del governo è stata portata avanti.
Ops, del Paese, priorità del Paese.
Proprio non mi entra in testa che siano priorità di noi cittadini.
Tipo il ponte sullo Stretto di Messina: "Il debito (italiano) non freni gli investimenti (con soldi italiani)". E il guadagno di pochi, addirittura per la mafia.
Ops, non dovevo dirlo, anzi, nemmeno pensarlo o farmi venire il dubbio che non sia un "buon investimento".
Chiedo scusa ma alle volte straparlo e faccio confusione.
E' un po' come confondersi. O come confondere. Tipo Cicchito che parla di modifiche alla giustizia "perchè non si venga considerati colpevoli fino a prova contraria". Tanto, anche se "qualcuno" lo fosse, perchè andare in tribunale a provare di essere innocente? Che poi, voglio dire, non succede già?
Ma sto divagando.
Parlavo di priorità.
Tipo il calcio e la gnocca in tv.
Ovvero la Vodafone?
Già già.
Che uno magari pensa che le VERE priorità siano il lavoro, la stabilità economica, la casa, la sicurezza, i servizi al cittadino, la giustizia, la famiglia, la pensione, la lotta alla criminalità... macchè!
Tutta roba della prima repubblica.
Romana.
Ad ogni modo speriamo che ce la facciano a portare avanti qualche altro decreto legge essenziale. Si perchè non so voi ma non passa giorno che io, i miei amici, i miei parenti, e tutti coloro che conosco non domandiamo a piena voce la cancellazione di alcuni reati per i politici, l'immunità parlamentare, la revisione del sistema elettorale ed il ritorno alla monarchia.
Meglio così che finire sotto la dittatura.
Sia mai che accade! In fondo, mica sono minacciate libertà di stampa-pensiero-opinione e la giustizia-magistratura, no?
Meglio la monarchia quindi, magari tipo "Sparta" dei bei tempi andati.
Meglio così che alle Isole Fiji: là sì che c'è la dittatura!
Solo per i pensionati però.
Ce ne saranno tanti probabilmente...
Noi invece siamo una nazione giovane! Che guarda avanti! Che pensa a riabilitare le figure dei politici corrotti piuttosto che a gettare le fondamenta di una ripresa e di una rinascita culturale.
Ops...questi erano gli appunti da non dire ad alta voce...azz...

Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...