martedì 9 ottobre 2012

..: Divagazioni Manga ::..

Copertina del volume 27
del manga Bastard!!
Dopo qualche mese di assenza, finalmente ho avuto l'occasione di farmi nuovamente vivo in fumetteria e recuperare parte dei volumi che attendevano, con ansia, di venir riscattati dal sottoscritto. Per l'occasione ho noleggiato un Ducato...
Ahem, oltre ai vari Gantz, OnePiece, Fairy Tail, Bleach, Shamo, RatMan, X-Men, e chi più ne ha più ne metta (ho recuperato anche un Cyber Blue di Testuo Hara...) che ti vado a scovare?
Un manga in merito al quale, ormai, avevo praticamente perso ogni speranza.
Un giorno lontano, forse, già mi prefiguravo uno dei miei nipoti reggermi la mano al capezzale e narrarmi le gesta descritte nell'ipotetico ultimo numero della serie.
Ebbene sì, sto parlando di Bastard!! !
Sembra infatti che il buon Hagiwara (quasi certamente un highlander) ce l'abbia fatta a sfornare un nuovo strabiliante numero e che i tipacci della PaniniComics finalmente siano riusciti a distribuirlo pure in Italia!
Evvai, il numero 27 è ora in mio possesso e finalmente potrò leggere qualcosa di nuov...ehi, un momento...mumble mumble....questo è un flashback!!!
Per carità, fa piacere ritrovare la prosperosa Porno Diano e scoprire (finalmente) come è andato a finire il combattimento tra la popputa Ammiraglio Degli Inferi e il protagonista Dark Schneider anche se, ehm, come dire....si tratta di qualcosa risalente a ben 13 anni fa! Era l'agosto del 1999 quando si interrompeva il combattimento e ora, dopo Apocalissi varie, angeli, arcangeli, demoni e compagnia bella, si torna a riprendere quell'episodio??? Spero almeno per portare all'attenzione del lettore episodi degni di nota e informazioni essenziali per il proseguimento della storia, o per comprendere meglio le vicende descritte tra il numero 19 e il 26....non vorrei che fosse un pretesto per mostrare tette enormi a go-go virare la trama verso tutt'altre questioni e proporre qualcosa che non c'entra una beneamata mazza con quanto letto negli ultimi anni...
Se le cose stanno così, altro che capezzale....ci sarà un mio nipote al capezzale e un qualche lontano pronipote a raccontargli il finale di Bastard!!
Che poi, dico io, uno che compra anche svariati manga, finisce pure col porsi certe domande esistenziali. Del tipo: perché un autore come Kazushi Hagiwara - che, per carità, disegna divinamente - ci impiega più di 30 anni per realizzare 27 volumetti senza aver ancora concluso la serie e gente come Eiichiro Oda in 15 anni (metà del tempo) ha sfornato circa 67 volumi di One Piece???
Misteri che non comprenderò mai....

Copertina del numero 1
di Homunculus
Parlando invece di serie di cui son riuscito a vedere la fine segnalo, in attesa di eventuali recensioni o commenti strutturati, Raqiya di Masao Yajima e illustrato da Boichi e Homunculus di Hideo Yamamoto, due opere decisamente agli antipodi ma che mi hanno convinto assai. La prima è una miniserie di 5 volumi molto dinamica e visivamente potente relativa a manifestazioni di entità "bibliche" e imminenti apocalissi che si verificano mentre, sulla Terra, gnostici e cristiani combattono tra loro. Il secondo invece è costituito da una quindicina di volumi (che vanno in crescendo in termini di numeri di pagine) dal tono molto più psicologico e introspettivo, una ricerca che si dipana attraverso l'analisi introspettiva e l'osservazione degli altri, dinamiche innescate nel protagonista dopo essersi sottoposto volontariamente ad un esperimento di trapanazione cranica. Una lettura un po' lentina e decisamente impegnata che sa però puntare il dito su dinamiche e situazioni molto attuali, anche spinose, ma che ugualmente fanno parte della società umana. 
Una tavola di Spawn -
Architetti di Paura
Niente lieto fine, mi spiace, però una storia molto sfaccettata che sarà gradita a quei lettori che cercano storie adulte. Ma non adulte in quel senso...
Se invece preferite i comics americani, e magari siete alla ricerca di un volumetto autoconclusivo ma dalla veste grafica a dir poco orgasmica, magari di genere fanta-horror allora "Spawn - Architetti di Paura" - sceneggiatura di Todd Mcfarlane e tavole di Aleksi Briclot - è quello che fa per voi. Ammesso, ovviamente, che abbiate un minimo di dimestichezza con l'oscuro anti-eroe della Image...lo Spawn originale, Al Simmons intendo, non il Jim Downing che è divenuto il protagonista della serie dopo l'Apocalisse...altrimenti, mi sa che la fruizione di codesto volumetto risulti ostica.

Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...