martedì 5 febbraio 2008

..:: GrindHouse ::..

Domenica sera ho visto il secondo film del progetto Grindhouse di Tarantino e Rodriguez.

Avevo già visto, tempo fa, "Death proof" e a dire il vero non è che mi avesse molto convinto. Certo, ero consapevole di cosa stavo guardando, della motivazione alla base di molti espedienti utilizzati, del desiderio del regista di proporre qualcosa di volutamente "di serie b". Ma ugualmente non ne ero rimasto convinto.

Probabilmente per la monotonia del film, per la poca azione....
Ben diversa invece la reazione con "Planet terror". Oddio, la storia è abbastanza banale e povera di avvenimenti, visto che si tratta del classico film con zomboidi/persone contaminate da un lato e umani braccati dall'altro, però è molto godibile. La maggior parte delle scene sono volutamente forzate, esageratamente splatter e, di conseguenza, per certi versi comiche. Vedi, per esempio, quando lo scienziato di turno esclama "Vado io!" (..o simile) e dopo pochi istanti, con tanto di primo piano rivelatore del destino che attende questo simpatico personaggio..."splach!" testa spappolata a causa di un proiettile sparato da chissà chi...
Ottima trovata poi quella di danneggiare volutamente la pellicola, che si interrompe proprio durante una scena "hot", per riprende poi la proiezione in un punto a caso, con gente ferita o morta, edifici in fiamme, zombie assedianti. Un effetto disorientante-demenziale che a me non è spiaciuto.
Chiaro, il film è tutto girato in quest'ottica, con personaggi che appaiono nei posti più impensabili (vedi il dottor Bloch "in attesa" all'interno di un elicottero militare...) o nelle situazioni più inaccettabili. Basti pensare alla bella protagonista, priva di una gamba prontamente rimpiazzata da un pezzo di legno prima e da un mitragliatore poi...nessuno sa come faccia a muoversi senza provare dolore o a sparare ma tant'è che le riesce pure di eseguire un rocket-jump!! Senza nemmeno farsi un graffio per giunta!!
Insomma, un film per chi vuole divertirsi e svagarsi un poco, senza grosse pretese ovviamente. E per chi non disdegna scene violente e sanguinolente, ovviamente. Altrimenti, beh, non fa certo al caso vostro.
Rimane che, a mio avviso, Tarantino e Rodriguez son stati assai coraggiosi nel proporre e portare avanti un progetto come Grindhouse, con tanto di finti trailer ed "effettacci" a mo' di pellicola antiquata e rovinata. Di dubbia qualità insomma. Per certi versi fa riflettere se paragonati a molti dei titoli che Hollywood ha sfornato negli ultimi anni, con sceneggiature ridicole e tanti ma tanti effetti speciali che depauperano il cinema di ogni dignità. Nel progetto di T&R (Quentin e Robert per intenderci...) quest'effetto in fondo è voluto e forzato, e crea un po' di confusione (credo) nello spettatore medio. Turbamento che invece, spesso, non nasce spontaneo nell'osservare scene di certi altri film che il mondo cinematografico propone.

Penultima chicca: da quel che ho capito, negli USA i due film di T&R sono stati proposti "assieme", in Europa no, li hanno proposti separatamente. Per far più soldi forse? Ai posteri l'ardua sentenza...

Ultima chicca: eccovi uno dei finti trailer presenti in Grindhouse...Machete!!

Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...