giovedì 16 ottobre 2008

..:: Crisi?? ::..

In questi giorni imperversa la crisi economica che, dall'USA al Giappone, sta mettendo in difficoltà le varie borse mondiali. Titoli che perdono mille mila punti, debiti che esplodono, incertezza finanziaria...e non ci si capisce più nulla. C'è anche chi parla di complotti ad opera di massonerie e famiglie varie, vedi su qualche articolo su disinformazione.it, c'è chi non si scompone, chi invece parla di intrighi con ufo e compagnia bella. Ma tanto, per citare Giacobbo, la verità non la sapremo mai. Forse nel 2012 qualcosa si saprà ma fino ad allora....
E' strano tuttavia notare come tutti i discorsi su quotazioni e valori di titoli in borsa appaiano "distanti", cose di un altro mondo per capirci. Cioè, indubbiamente tutti questi sbalzi hanno ripercussioni sull'economia a livello mondiale, sulle dinamiche di mercato, sui movimenti finanziari tra banche e società varie...però sembrano appartenere ad un altro mondo. A qualcosa d'altro rispetto alla dimensione di vita di un cittadino medio di certo più legata a cose materiali. E' un errore credere ciò, lo ammetto, ma molto spesso la percezione che viene offerta di un certo tipo di economia è un po' questa e, di conseguenza, si perde il senso di ciò che sta accadendo.



Il video che ho riportato, sapientamente segnalatomi da un ex-membro della 20th Century Software, un po' aiuta a far luce, a capire come le dinamiche in atto non siano proprio così banali nè di come l'informazione in generale non giochi a nostro favore nell'aiutarci a comprendere ciò che ci accade attorno. Chi lo sa se anche in Islanda era così negli ultimi anni....
Quest'aspetto più che altro è quello che mi preoccupa. Non tanto i "click-click" di banchieri e finanzieri che in un sol gesto spostano fantastiliardi di dollari, ma la consapevolezza di essere ingannati e tenuti all'oscuro di ciò che, potenzialmente, può condurre a catastrofi globali.
Penso in ogni caso che sia opportuno essere più critici in merito alla realtà che ci circonda, tentare di approfondire la conoscenza di ciò a cui assistiamo e allo stesso tempo tenere la porta aperta a quei sani mestieri che, anche in caso di bisogno, possono risultare utili. Coltivare la terra, allevare il bestiame, rattoppare vestiti, aggiustare piccoli oggetti, vendere wurstel porta a porta....
Scherzi a parte, spero che lentamente la situazione economica si stabilizzi e che non si arrivi a nulla di eccessivamente drastico. In fondo, una nazione come gli USA che all'improvviso si rivela "pesantemente indebitata" presta il fianco a varie complicazioni sul piano internazionale. Soprattutto perchè a causa sua stanno scivolando nel baratro altre nazioni, verso cui sono in debito, e si stanno arricchendo "altri"... che però rimangono ancora nell'ombra. Non certo Collanino e company, italici salvatori dell'Alitalia...
Infine un appello. A Gianni. Quello dell'Unieuro. Ti prego torna, torna! In periodo di crisi sei l'unico che portava un po' di ottimismo in tv!!!

2 commenti:

lsegafre ha detto...

2 mie citazioni in neanche 8 giorni! Mi lusinghi !

Leonardo Colombi ha detto...

Eh eh, se il materiale è interessante o divertente, perchè non diffonderlo a tutto-lo-mondo? ^__^

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...