giovedì 3 gennaio 2008

..:: 13 minuti e consigli ::..

Fuori nevica e io, appena tornato dalla pizzata con mio fratello a casa di mio padre, ne approfitto per scribacchiare un poco. In grembo la mia micia, cioè la gatta, Alfa e non Silvia...tra l'altro, lo ribadisco pure sul blog, se per caso dovessi scegliere in cosa reincarnarmi dopo morto (toccatina scaramantica) vorrei fare il micio. Ah, ci pensate? Libertà, indipendenza, coccole e cibo e relax a gogo...altro che starsene al lavoro. Oggi poi al lavoro mi è capitato un fatto che un po' mi ha lasciato perplesso. Mi hanno chiamato dall'ufficio che si occupa delle paghe per segnalarmi che il 4 dicembre non ho lavorato 8 ore ma 7 ore e 47. Ommmmioddio! Un terribile ammanco di 13 minuti! Cosa penseranno ora di me? Come potrò dormire sonni sereni sapendo di aver danneggiato la mia azienda? Quale condanna può...ehi...aspetta...il quarto principio della Infracom, ossia il postulato del buon ottimismo, recita "si può fare!" : sono salvo! Evviva! Giubilo e gaudio! Tra l'altro...si può fare anche che un giorno lavori 8 ore e mezza e te ne contino solo 8...come il mio 5 dicembre...o che si debba stare qualche giornata "scarichi" a non far nulla e poi schiattare di lavoro in altri giorni. Ma forse è il destino delle aziende che si occupano di informatica. Essere disorganizzate intendo più che in difficoltà nel comprendere che si lavora in un modo diverso rispetto ai muratori...altro che i bei vecchi tempi del Carrefour! Ah, rammento ancora la sagace risposta dell'ultimo capo casse (che ho servito) in merito ad una mia proposta per modificare certi processi lavorativi: "guarda che non tutti hanno voglia di lavorare come te!" °__°
Pazienza...capita di non essere compresi...così come non ha ancora riscosso il dovuto successo la mia geniale idea per il tasto botola!!
Comunque sia, mi sto perdendo come al mio solito, volevo approfittare di codesto spazio web per segnalare un paio di film, un anime e un link che mi ha dato da pensare. Partiamo subito da quest'ultimo : a me Beppe Grillo non spiace però in effetti ci son varie cose che, ecco, trovo eccessive. Dubbie anche. Certe battaglie che ha portato avanti sono più che giuste però, a mente fredda, è anche vero che bisogna sempre controllare l'ovvio...e l'articolo che vi ho linkato prima credo che possa dare un po' da pensare anche ai suoi sostenitori più accaniti. Leggetelo quindi, e ditemi che ne pensate. Quanto alle segnalazioni, volevo caldamente consigliarvi Ergo proxy, un anime che ho scoperto da poco e che mi sta appassionando. Ricorda molto Blade Runner per certi aspetti, o almeno fin dove sono arrivato io, con molti misteri ed elementi intriganti disseminati qua e là. Ora come ora sono all'ottavo episodio ma devo dire che è davvero ben fatto. Tra l'altro, se non ho capito male, dietro a questa produzione targata Manglobe ci sono alcuni dei nomi che, a suo tempo, hanno creato Cowboy bebop! Oltre ad Ergo proxy, ci tenevo poi a segnalarvi il film d'animazione (targato Disney) Il pianeta del tesoro. L'ho visto ieri sera assieme a Silvia e devo dire che è carino. Oddio, rimane pur sempre un cartone animato realizzato per divertire e magari certe "situazioni" sono un po' esagerate (vedi la fuga dal buco nero...) tuttavia si lascia guardare ed apprezzare volentieri. Un po' come accade per il film (di Woody Allen stavolta) Melinda e Melinda, più o meno la stessa storia, le stesse situazioni ma personaggi diversi e punti di vista differenti. Una sorta di sfida, diciamo così, tra due autori, uno di tragedie e uno di commedie, che ci mostrano come con gli stessi ingredienti si possano ottenere effetti e storie completamente diverse attorno ad un medesimo personaggio, Melinda. Bene, mi pare ci sia tutto...e come sospettavo sono riuscito a divagare più che discretamente. Sperando di non avervi annoiato comunque...

Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...