sabato 15 marzo 2008

..:: La sfiga del quadrifoglio ::..

Una persona qualsiasi, a zonzo nei pressi di un prato.
Lo sguardo si posa distratto sulla distesa di piantine, fiori ed erba verde.
D'un tratto l'attenzione del passante viene catturata da un gruppo di trifogli: è la fine.
Tra di loro, l'uomo ne è certo, chiunque ne è certo, si nasconde un impostore. Una piantina che sembra un trifoglio, ma che in realtà non lo è. Come un ebreo in mezzo agli ariani, un disabile nella società moderna, un malato di aids in un'orgia, una persona onesta in Parlamento...
Da qualche parte, insomma, si nasconde una vittima.
L'attenzione dunque è massima, la ricerca si fa più tosta e agguerrita: dove sei, maledetto, dove sei...
Su da bravo, esci fuori con le foglie alzate...
Lo so che sei lì...non puoi nasconderti in eterno...prima o poi arriverà l'autunno anche per te vedrai..
Avanti cazzo!! Tutti i trifogli con il gambo a terra presto o vi bombardo con il diserbante!!
(ognuno ha i suoi metodi...)

E alla fine...eccolo!!
Una frazione di secondo e la povera piantina è già colta...



Ma ci pensate mai a quanto sfigato è sto povero quadrifoglio?
Sarà pure un simbolo porta fortuna ma, caspita, davvero è una condanna per lui!!
Nasce un po', diciamolo pure, diverso e guarda che destino avverso gli tocca di subire.
Sarà mica normale questa cosa qui. Manco ai tempi dell'Inquisizione c'era un efficienza simile nell'epurare le masse dai pericolosi eretici....
E quindi, forte di questa premessa, io vorrei dire basta allo sterminio dei quadrifogli. Basta alla loro persecuzione! Perchè ogni quadrifoglio ha gli stessi diritti, di fronte a Dio e al mondo, di tutti i suoi fratelli trifogli. Ed è nostro dovere lottare affinchè questi diritti non vengano "colti" e strappati.
Per cui, se anche tuuuuu, vuoi un mondo in cui i quadrifogli, di ogni colore e provenienza, siano liberi di crescere, alle prossime elezioni, vota per me.
Che mondo sarebbe senza quadrifogli!?

2 commenti:

Chiara ha detto...

Ti dirò che non é il caso del quadrifoglio presente in quella fotografia (che ho scattato io personalmente.) Sono tornata a casa con lui incastrato tra i lacci di una scarpa. Come vedi, a volte sono i quadrifogli che colgono noi che, per altre cose, non siamo meno sfigati! ;) (ps: dal 2006 é ancora lì, nella stessa pagina dello stesso libro). Ciao ciao

Leonardo Colombi ha detto...

Uhm, non pensavo fosse tua la foto in questione: se ti va posso integrare il post con un link al tuo sito/blog/fotogallery.
In ogni caso, grazie per esser passata di qua e per aver lasciato un commento ^__^
Quanto al quadrifoglio...beh...alla fine l'hai falciato lo stesso, no? :-P

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...