lunedì 7 luglio 2008

..:: Domenica + 1 = Lunedì (Sigh) ::..

Cavolo, è già lunedì sera...perchè non poteva essere nuovamente domenica? Eh? Me lo sapete spiegare perchè? Un motivo valido, mi raccomando. Non poteva esserci un'altra domenica nel calendario? Qualcosa come un regalo inaspettato, una sorpresa...felice, gioiosa. Ve lo immaginate? D'un tratto ci si ritrova nuovamente a domenica. Il lunedì viene posticipato, per un altro giorno. E di conseguenza il rientro al lavoro...sarà che oggi non avevo proprio voglia di far niente e una buona dose di sonno in corpo, ma un'altra domenica me la sarei fatta. Già. Anche perchè quella di ieri, quella vera, è volata abbastanza. Siamo stati in Val Maron , o giù di lì. Io, Silvia e i suoi. Era da un bel po' che "tentavano" di portarmi nel loro territorio e, nonostante un tempo atmosferico dispettoso e cangiante, devo dire che sono stato davvero bene. Fuori dal mondo, immersi nel verde, nella tranquillità. Addirittura - udite udite! - il cellulare manco prendeva. Imbarazzante poi la scoperta di un luogo "pulito" da ogni inquinamento, non solo ambientale, ma anche visivo e acustico. Basta un sussurro lì per far giungere la propria voce a svariate decine di metri di distanza. E poi c'erano i cavalli al pascolo! Ora, magari per voi è una cosa banale e ovvia, di poca importanza, però ieri per la prima volta ho accarezzato un cavallo. E' stata una sensazione strana...cioè, mi aspettavo una sensazione differente al tatto. Immaginavo qualcosa tipo "pelo" di cane o comunque soffice...invece il contatto è stato ruvido, sembrava pelle "pelosa" più che un manto vero e proprio. E poi anche il rumore che fanno quando masticano: li facevo più discreti!! Ok lo so lo so, l'effetto che vi sto facendo è quello di un bimbo entusiasta ma...è così e basta. Altra cosa splendida è stata poi quell'oretta in cui io e Silvia abbiamo approfittato della quiete per un breve pennicchella...relax e baci...pace. Un po' più faticosa, ma nemmeno tanto, invece la camminata su e giù per il pendio. L'erba era alta, bagnata, viscida. Ma non l'ha avuta vinta ^__^ Abbiam pure trovato un paio (giusto un paio!) di fragoline di bosco...e passando sotto agli alberi, complice anche la presenza di nuvoloni carichi di pioggia, mi son ritrovato a considerare che nei libri, troppo spesso, i miei colleghi scrittori non la "scrivono" giusta. Già perchè spesso ho letto di eroi ed eroine che attraversano boschi e foreste come niente fosse. Anche di notte. Eppure ieri erano le quattro del pomeriggio e a 1400 metri sono bastate un paio di nuvolone per far scendere la sera. Non il buio della notte, ovvio, ma comunque oscurità. Di conseguenza, meglio prender appunti mentali e cercare di essere più realistici nei miei testi ^__^
Che altro dire? Boh, non saprei...datemi qualche indicazione...un segno della vostra presenza...un esempio...ecco, a proposito di esempio, una cosa me la sento di dirla io. Se non vi offendete, ovvio. Ieri, a pranzo, a tavola con Silvia e i suoi, nello spazio angusto della loro roulotte, ho pensato: cavolo, questa è una famiglia. E' un effetto strano trovarsi in un ambiente familiare come quello che costantemente Silvia mi sta facendo conoscere (e in cui mi sta introducendo...devo preoccuparmi?? :-P ). A casa mia dopotutto certe dinamiche sono venute meno nel corso degli anni. Distanze che per alcuni versi sono solamente aumentate, rapporti che per altri versi sono via via mutati. Ci sono momenti infatti in cui, a casa mia, mi sembra di essere tra coinquilini... E quindi ritrovarmi come ieri forzatamente a contatto con un ambiente familiare così...ecco...mi dà da pensare. Mi fa bene, sia chiaro, ma al contempo non può che farmi riflettere su ciò che non ha funzionato nella mia famiglia. Mi rimanda a ricordi dell'infanzia, alle gite assieme ai miei quando ero più piccolino, della serie "staremo sempre assieme, felici e gioiosi...". E poi invece...
Quel che voglio dire, senza dilungarmi troppo oltre, che anche se non sembra essere una famiglia non è cosa da poco. Soprattutto di questi tempi.
Ma ora basta cianciare di codeste cose. Veniamo ad argomenti più truculenti, più agghiaccianti, più morbosi, più scabrosi...sennò come faccio ad attirare gente sulle pagine di questo blog? Cavolo! Le statistiche indicano che l'affluenza sta calando...sempre più...ma sono ottimista! Nel prossimo post basterà parlare di qualche pornostar e tornerò a pareggiare i conti. Oppure qualche commento sul G8 e le perle dei potenti. Vedi Silvio B che dice che sarà presente ai giochi olimpici...dopotutto questi sono eventi che "affratellano" le genti. Però prima sento cosa dice l'amico "Sarko" e poi vi confermo ok? Nel frattempo, perchè non sottolineare che è in sintonia col Papa? Sia mai che per un attimo si pensi il contrario...pensa se fosse stato il Dalai Lama o un musulmano qualunque a chiedere di fare di più per i Paesi del terzo mondo. Bush invece l'ho visto più pacato, unicamente teso a smentire che ci siano dei legami tra l'inquinamento globale e l'economia statunitense e a spiegare perchè HA bisogno dello scudo spaziale. Mah...scudi spaziali per fare che? Da noi manco ci sono i soldi per finire il passante di Mestre e sto qua pensa allo scudo spaziale. Tanto, dico io, in caso di pericolo c'è Vultus 5...
Come dite? Ok, ok...la smetto...

Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...