mercoledì 18 maggio 2011

..:: Quei piccoli particolari... ::..

Il signor Schwarzenegger,
qualche anno fa...
Ci sono particolari che contano e altri che invece passano completamente inosservati. Dettagli che vengono esaltati e pubblicizzati, altri taciuti e ignorati in modo disarmante. Ci sono sottigliezze degne di nota, capaci di volgere l'ago di una bilancia da una parte o da un'altra, altri che invece risultano insignificanti, nulla più che sfumature. Echi. Ricordi.
Strane dinamiche di questi tempi moderni, dove i pensieri talvolta vengono preconfezionati e suggeriti, se non imposti. Proliferano gli opinionisti, le trasmissioni di approfondimento, gli speciali, le notizie sensazionaliste, i grandi scandali, gli inganni di massa, le distrazioni mediatiche. 
Sapere che Schwarzenegger ha avuto un figlio da una domestica è più importante o meno rispetto a informare i cittadini sulla situazione nucleare a Fukushima e dintorni? In fondo, nel mare, nel terreno e nell'aria di certe zone giapponesi si registravano valori di radioattività leggermente superiori al normale. Solo di qualche milione di volte, ma poco importa. Sottigliezze. Chissà cosa accadrà a chi respirerà quell'aria, a chi mangerà pesce di quei mari, a chi verrà interessato dagli effetti della nube tossica sprigionata...
Insistere sulle immagini relative alle natiche di Philippa Middleton ha maggiore o minor rilevanza rispetto all'uccisione di Bin Laden, alle riflessioni sulle dinamiche legate a tale esecuzione e alle conseguenze che questa può avere per il mondo intero. O per il Pakistan.D'altra parte, quelle sono terre di oleodotti e oscure macchinazioni legate al mercato dei combustibili per cui non è rilevante il modo in cui ciò avvenga - si tratta di dettagli - bensì ha rilevanza la presenza e il controllo sul territorio locale. A patto che ad esercitare tale diritto siano i potenti. Che poi erano gli stessi che armavano e sostenevano gli afghani ai tempi della guerra fredda contro la Russia ma che, in seguito ai sospetti eventi dell'11 settembre 2001 hanno deciso di bombardare amabilmente la loro nazione.
Chissà quando gli italiani
si sveglieranno per davvero...
Anche insistere sull'applicazione della legge, sull'equo e obbiettivo trattamento dei cittadini di fronte alla giustizia è qualcosa che lascia il tempo che trova. Dettagli. Che importanza può avere se un Presidente del Consiglio con accuse pesanti come corruzione, concussione e prostituzione minorile non si presenta ai processi e si beffa della cittadinanza tutta. Sono tutte inezie, bazzecole. 
Allo stesso tempo, il silenzio in merito al referendum che si terrà il prossimo mese è un dettaglio, un fatto di poco conto.
Così come il risultato ottenuto dalle liste del Movimento Cinque Stelle nelle varie regioni e province italiane alle recenti elezioni. Dopotutto, si tratta di partiti che non usano il mezzo televisivo, con un programma politico alle spalle, che nascono dal basso e rappresentano un'alternativa, una forma di rinnovamento partitico e democratico. Ma questo è un dettaglio, un particolare di poco conto, una sfumatura, qualcosa di cui dimenticarsi in fretta. Su cui sorvolare. Un po' come tutte quelle questioni legate al debito pubblico italiano o ai casi di pedofilia da parte di uomini di chiesa.... 
Insomma, son tutti questi particolari che, sommandosi l'uno all'altro, finiscono con il creare montagne di dubbi e perplessità, contrasti e motivi di riflessione. Frustrazione, anche, rabbia. Dettagli, quindi, con un'importanza talvolta sottovalutata, talvolta inflazionata ma che ugualmente fanno percepire una qualche forma di controllo dall'alto, un gioco imposto per distrarre e condizionare, per focalizzare l'attenzione e disorientare.
C'è da chiedersi se esiste un limite, qui in Italia per lo meno, o se invece il carnevale continuerà ad oltranza fino ad un punto di non ritorno. Dopotutto, non è da sottovalutare il potere e l'impatto che la libertà di pensiero garantisce.


3 commenti:

MM ha detto...

E non vogliamo parlare del silenzio sui movimenti di protesta nell'africa settentrionale che ora si stanno espandendo anche in europa?

Leonardo Colombi ha detto...

Dettagli, bazzecole, inezie...sia mai che poi si finisca col credere che la cultura e l'informazione possano, concretamente, portare a crescita e cambiamento.


PS: Grazie per essere passato per di qua ^__^

MM ha detto...

De nada, e poi sono un tuo accanito (e potenzialmente pericoloso) lettore, che ti credi? Ah, apprezzo molto la scelta musicale :)

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...