sabato 27 ottobre 2007

..:: Poste ::..

Oggi sono tornato in uno di quei luoghi che adoro frequentare, uno di quei posti che tanto mi fanno sentire vivo, vibrare dentro....e porconare come un indemoniato che ha appena vinto alla lotteria. Sono stato alle Poste. Ma peeeerchèèèèè?? Ma peeeeerchèèèè gli uffici postali del mio paese (che per motivi di privacy scriverò al contrario Ehgelesabert) sono così, come dire, scandalosamente mal organizzati? Era da un po' che non frequentavo il posto e invano speravo le cose fossero cambiate in meglio. E invece...dei quattro sportelli adibiti al pagamento di tutto e di più, dedicati alle consulenze, alle domande varie ed eventuali che i clienti possono esporre (del tipo, a che ora inizia il film in sala 3?) due sono stati rimossi e sostituiti con una sorta di pseudo vetrina di prodotti inutili. Cd di Pavarotti, cd di Morandi, libri di ricette, cartelloni pubblicitari su mutui, investimenti e quant'altro... Gli altri due ovviamente erano chiusi. Ma vabbè, usiamo i due destinati alla spedizione di pacchi e lettere e raccomandate...di cui uno aperto ma non presidiato. Mah...Comunque sia, espongo il mio dilemma esistenziale e vengo dotato di un moduletto da compilare. Vado a compilarlo. Torno indietro dodici millesecondi dopo per chiedere una penna e ritorno. Inserisco i dati, tutti. Torno allo sportello. A questo punto i dati devono essere inseriti al pc, ergo li detto. Anche se sono praticamente gli stessi del moduletto...mi domando allora peeeerchèèèè? O il moduletto è fasullo o i dati al pc sono inutili. Non li si possono inserire nel moderno pc dello sportello e farli stampare direttamente dal macchinario? No...così come non si può pagare col bancomat per quella pratica. Ma peeeeerchèèèèè? Colpa della ABI...vabbè, qua posso anche capire. Però quello che non mi riesce di tollerare è il geniale buonsenso su cui tutto sembra poggiare. Che poi, perchè le poste sono diventate un crocevia così importante per tutto? Devi inviare o ricevere lettere, pacchi o raccomandate? Vai alle poste! Devi pagare bollette del gas, del telefono e quant'altro? Vai alle poste! Vuoi aprirti un pseudo conto corrente a buon mercato? Vai alle poste! Vuoi una carta PostePay? Vai alle poste!! Ma peeerchèè? Perchè non lasciare che le poste si occupino solo di poste e spedizioni et pulchra compagnia? Magari le bollette del gas le si potrebbe andare a pagare in un ufficio "del gas", quelle telefoniche in qualche centro 187...cose del genere insomma. Non sarebbe più semplice? Almeno le code sarebbero minori, le competenze degli operatori settoriali...e soprattutto non ci sarebbe il subdolo tentativo di tramutare le poste in qualcosa che non sono. Tipo un negozio.

Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...