domenica 9 settembre 2007

..:: Cinema, web e idee geniali ::..

Questo post lo voglio dedicare al cinema. Più che altro come "risposta" ad una notizia apparsa sull'Ansa qualche giorno fa. Ovvero Gentiloni, tavolo fra cinema e web . E' innegabile che il mondo del web danneggi la produzione cinematografica: film piratati che circolano in rete prima dell'uscita ufficiale nei cinema, ad esempio, di certo non fanno granchè bene. Dall'altro, è anche vero che i costi per acquistare film originali sono discutibili e che quindi la gente che può (siamo italiani in fondo) mira ad utilizzare canali vari ed eventuali per soddisfare le proprie esigenze. Al contempo mi chiedo se pagare 5-7 euro per andare al cinema a vedere un film non sia un po' elevato. Ad ogni modo, io al cinema vado abbastanza spesso e non mi spiace affatto andarci. Mi spiace invece leggere notizie come quella riportata che dimostrano solo una grande ottusità di fondo. In fondo, i film che si producono in Italia sono per lo più commedie sentimentali e/o comiche. Per carità, ben vengano, ma caspita!! C'è bisogno di qualcosa di nuovo!! Fantascienza, ad esempio, fantasy, horror. E idee originali, soprattutto, nuove, che lo rilancino. Spunti che di certo non giungono da gentaglia come Boldi e De Sica. Mi domando allora, perchè anzichè additare il p2p come nemico numero uno dell'industria cinematografica non si fa una riflessione sul cinema nostrano. Sulla produzione e su ciò che offre. Per dire, prima di quealsiasi film, perchè non trasmettere qualche cortometraggio (anche di solo 5 min) girato da qualche produzione indipendente? Magari quelli che riscuotono successo potrebbero venir realizzati come film a tutti gli effetti. Oppure, anzichè proporre "Natale in cazzabubbolandia", perchè non puntare sugli anime? In fondo, basta qualche ricerca nel web per scoprire una vastità di fansubber che cercano di portare in Italia opere che altrimenti rimarrebbero scono sciute. E le persone che li guardano sono molte, davvero molte. Per dire, basterebbe mettere una serata "anime" al cinema, magari a 2 euro al biglietto, e si avrebbero pienoni. Anche con serie storiche come Goldrake o Mazinga, per dire. Oppure, anche in merito alle produzioni di film vere e proprie, perchè non chiedere agli spettatori "ma te, cosa vorresti vedere?" "Porno!" ovviamente questa sarebbe la risposta più gettonata. Ma oltre a questa arriverebbero anche spunti interessanti. O indicazioni sul tipo di film su cui magari si potrebbe provare a investire. Per dire, di recente ho visto "Shaun of the dead" (ottimo!!!!) che tradotto in italiano diventa, inspiegabilmente, "L'alba dei morti dementi" e mi son chiesto: ma porca pupazza, perchè in Ialia non riescono a far film così?

Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...